Consigliamo
Spread the love

Germania, Duisburg – Due uomini da Duisburg (età 20 e 28) e altri cinque sospetti (dai 22 ai 30 anni) dalle città di Goslar, Hameln, Vreden, Esslohe, e Saarbrücken, sono stati arrestati con l’accusa di gestire un negozio online nel Deep Web.

Secondo i documenti della corte di König-Heinrich-Platz, i sette sospetti gestivano un negozio online sulla DarkNet vendendo narcotici, incluse marijuana, cocaina, anfetamine e ecstasy in pillole. Non si conosce ancora il nome del negozio sequestrato in quanto le autorità non vogliono rilasciare informazioni al riguardo.

I sette sospetti sono accusati di aver distribuito più di 50 kili di marijiuana, cocaina, anfetamine e migliaia di pilliole di ecstasy.
La lista delle accuse era così lunga che all’ avvocato dell’accusa (unita del cybercrimine North Rheine-Westphalia) ci son volute 3 ore per leggerne le 70 pagine.
-Go Big Or Go Home NDA-
Le informazioni della polizia mostrano che il gruppo vendeva su diversi DarkNet Markets accettando pagamenti esclusivamente in Bitcoin (come quasi tutti quelli che vendono nel Deep Web). Le autorità aggiungono anche che il gruppo era estrememente organizzato; i due uomini da Duisburg e un 23enne erano resaponsabili di procurare e distribuire narcotici. Gli altri quattro operavano nella parte tecnica (operare il negozio online nel Drak Web).

Un investigazione approfondita ha rivelato che alcuni dei sospetti si occupavano pure di vendere droga per strada. Come se non bastasse le forze dell’ordine sostengono che uno dei sospetti abbia comprato banconote contraffatte e diversi distintivi falsificati dal dark web.

Venerdì, l’intero procedimento non è andato oltre la lettura delle accuse. 10 giorni di negoziazioni sono fissati per il 16 Marzo 2017.

Il 29 novembre le autorità tedesche hanno trattenuto un uomo di 27 anni di Rosenheim accusato di gestire un negozio sul Dark Web. Come altri venditori nel Dark web, l’uomo di Rosenheim ha destato sospetti quando un pacco è stato rispedito al mittente.
Il sospettato, invece del suo indirizzo ha dato l’indirizzo di un agenzia di viaggi per il ritorno dei pacchetti.
Quando l’agenzia ha ricevuto il pacchetto pieno di droga, si e rivota immediatamente alle autorità locali. La polizia riporta che il sospetto non ha mai scritto il suo indirzzo sui pacchi che inviava ai clienti ma che invece ha sempre inserito l’indirizzo di diverse agenzie di viaggi in Rosenheim.

Dopo alcuni mesi di investigazioni, le forze dell’ordine hanno arrestato il sospetto e il suo convivente 23enne, pure lui accusato di traffico di droga.
Durante la perquisizione della casa dei due sospetti in Frasdorf, le autorità hanno sequestrato: 1,2Kg di pasta per Anfetamine, 680 pillole di ecsrasi, 655 fogli di LSD e 1,7kg di funghetti allucinogeni. Gli investigatori hanno pure trovato dietro un guardaroba una stanza nascosta nell’appartamento, nella quale vi era una serra artigianale per la coltivazionedi marijuana. La polizia ha “raccolto” 4,2 kg di cannabis.

Secondo le informazioni della polizia l’investigazione è appena agli inizi.
Le autorità hanno già un caso molto forte contro il venditore, comunque, cercano per più sospetti. Questo perchè siccome il 27enne vendeva droga principalmente sul dark web le autorità ora stanno cercando informazioni sui suoi clienti nei suoi apparecchi e nei suoi account.

Rimanete connessi e ricordate,

Lascia un commento