Consigliamo
Spread the love

Tanto tempo fa in un  Internet lontano lontano…..

La galassia internauta era in tumulto, per la prima volta nella storia veniva eletto presidente degli USA, il creatore di Jurassic Park Michael Crichton morí all’eta’ di 66 anni mentre 750 milioni di dollari in cocaina venivano sequestrati lungo la costa Irlandese… Blizzard aveva da poco lanciato l’espansione di WOW “Wrath Of The Lich King” quando il mondo entrò nella più grande crisi economica che la storia ricordi…

novembre-2008

Era il mese di Novembre 2008 e mentre le economie mondiali tremavano, un/a tizio/a sotto l’alias di Satoshi Nakamoto pubblicò un manifesto in Internet chiamato : bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash SystemUn foglio destinato a cambiare il mondo.

Il manifesto illustrava metodi d’utilizzo di una rete peer to peer allo scopo di ottenere quello che fu definito: “un sistema di scambio elettronico del denaro senza basarsi sulla fiducia”.

Per semplificare, Satoshi inventò  un sistema di trasferire denaro in forma elettronica tra persone senza dover passare attraverso terzi, insomma affanculo banche governi e istituzioni finanziare.

plan-b

Nel Gennaio 2009 la rete Bitcoinn asce cos’í: viene rilasciatol primo bitcoin client opensource e i primi bitcoins vengono rilasciati con Satoshi “minando” il primo blocco di Bitcoins (conosciuto  come blocco Genesis).

miner-300x237

Il valore della prima transazione in Bitcoins fu negoziata tra individui nei forum bitcointalk attraverso una transazione di 10 bitcoins per comprare indirettamente 2 pizze consegnate da Papa John’s

Per dirla in maniera semplice i bitcoins non sono altro che una moneta virtuale la cui rete consente il possesso e il trasferimento anonimo degli stessi. Tutto quello di cui avete bisogno per utilizzarli può essere salvato sul vostro pc sotto forma di portafoglio digitale (wallet).

I bitcoins si possono trasferire attraverso internet a chiunque disponga di un wallet semplicemente digitando l’ammontare desiderato e l’indirizzo del wallet del destinatario.

Grazie alla struttura dei bitcoins che funzionano attraverso una rete peer to peer (o P2P) e il fatto che non esiste alcun ente centrale, per qualunque autorità governativa o meno è impossibile bloccare i trasferimenti o sequestrare i bitcoins senza possedere le chiavi che create voi durante l’apertura del vostro portafogli ed è pure impossibile la svalutazione dovuta all’immissione di nuova moneta.

bitcoin-satoshi-mystery

Insomma cosa sono i bitcoins?

I bitcoins non sono altro che l’espressione della libertà di internet che nessun governo potrà mai fermare o controllare,  ogni transazione è un modo per ribadire che non abbiamo bisogno di istituzioni finanziarie o enti regolatori per dirci cosa possiamo o non possiamo fare con ciò che è nostro e soprattutto che non dobbiamo dimostrare nulla a nessuno…. In una parola: VAFFANCULO!

Prossimamente posterò un nuovo tutorial a prova di scimmia sulla creazione di un wallet bitcoin

Restate connessi e ricordate:

fuck-the-system

 

1 Commento

Lascia un commento